Il segreto delle Mele della Val Venosta

La Val Venosta con i suoi 315 giorni di sole all’anno, la giusta altitudine tra i 600 e i 1000 metri e le escursioni termiche, permette alle mele di crescere e maturare per renderle buone e uniche grazie al clima particolare che offre la zona. E’ in aprile che i meleti sbocciano in fiori profumati, il cui spettacolo può essere ammirato alla 1ª edizione di Melemiglia, settimana di eventi ed escursioni nei luoghi dedicati alla coltivazione delle mele in Val Venosta.

Famiglia delle Rosacee (malus communis melo), il melo è un albero ad alto fusto e può raggiungere i 6-8 metri di altezza. Le foglie sono semplici e con margini seghettati. I fiori hanno cinque petali bianchi sfumati in rosa esternamente e numerosi stami. La mela in realtà è un falso frutto ed è precisamente un pomo come in tutti i frutti di questo tipo.

Il vero frutto è il cosiddetto “torsolo” dove sono contenuti i semi, mentre la parte commestibile deriva dal calice cresciuto e ingrossato. Mele Golden Delicious, Mele Jonagold, Mele Gala e Mele Elstar. Queste le varietà di mele più note in Val Venosta. Il colore delle Mele Golden Delicious ha sfumature che vanno dal giallo-verde al giallo dorato e si distinguono per la loro tipica macchia rossa su un lato. E’ succosa e dolce.
Le Mele Jonagold hanno un colore giallo-verde con striature che vanno dal rosso vivo  al rosso tenue e hanno un sapore dolce leggermente aspro. Le Mele Gala sono gialle con striature rosso vivo e hanno un sapore dolce e poco aspro. Infine le Mele Elstar dal sapore aromatico e agrodolce. Deriva da un incrocio tra la varietà Golden Delicious e la varietà Ingrid Marie. La sua raccolta inizia in un periodo diverso rispetto alle altre mele: da fine agosto alla fine di febbraio.

Vedi le schede sulle mele della Val Venosta

Golden Delicius

Jonagold

Gala

Elstar

X Privacy e Cookie Policy